Efficienza energetica: risultati e soluzioni

Lavoriamo da oltre 60 anni nel campo dell’edilizia con occhio attento all’ambiente e alla vivibilità degli ambienti. Ti abbiamo già parlato di Naturalia e dei vari Residence Bios, oggi però vogliamo portare la tua attenzione sulle tecniche costruttive che adoperiamo per realizzare una casa efficiente.

 

Il primo punto da esplorare riguarda la produzione di energia: buona parte del fabbisogno energetico delle nostre abitazioni è prodotto proprio dalla casa grazie a materiali altamente coibentanti, a tecnologie e impianti innovativi, a fonti energetiche rinnovabili.

 

  • Impianto di riscaldamento interno a pannelli radianti a pavimento l’efficienza energetica e la diminuzione di emissioni di CO2 rende questo impianto sempre più conosciuto. Tra gli altri vantaggi di questa soluzione ricordiamo: (1) l’irraggiamento di calore uniforme su tutto l’ambiente, direttamente dal pavimento, senza alzare polveri; (2) la riduzione dei consumi; (3) l’aumento della superficie utilizzabile .
  • Impianto di riscaldamento con caldaie a condensazione necessario per il riscaldamento dell’acqua per uso sanitario e per il riscaldamento degli ambienti interni che avviene attraverso pannelli radianti a pavimento. Questa caldaia, rispetto a quella tradizionale, recupera una parte del calore contenuto nei fumi espulsi attraverso il camino e lo utizza per preriscaldarre l’acqua di ritorno dall’impianto. I risparmi raggiungono il 15-20% sulla fornitura di acqua calda e il 30% sul riscaldamento. Se combinata con sistemi a pannelli solari, i risparmi arrivano al 50-60%.
  • Impianto adduzione di acqua sanitaria con accumulatore e pannelli solari termici
    Con i pannelli solari termici è possibile ottenere acqua calda sanitaria grazie al sole. In questo modo è possibile coprire oltre il 40% del fabbisogno annuo di acqua calda, abbattendo spese energetiche e immissione di gas nocivi nell’atmosfera.
  • Impianto solare fotovoltaico dimensionato per la produzione di energia elettrica per le utenze condominiali o familiari

 

Il secondo punto da indagare invece riguarda la dispersione termica e la coibentazione: una duplice protezione che permette in ogni stagione di vivere in un ambiente salubre senza eccedere nelle spese di riscaldamento e climatizzazione.

 

  • Rivestimento termico a cappotto e isolamento della copertura
    Il rivestimento termico a cappotto è il miglior sistema di coibentazione e consiste nell’ammplicazione di pannelli isolanti dello spessore di 10-12 cm. su tutte le pareti perimetrali dell’edificio allo scopo di eliminare i ponti termici. Analogo sistema di isolamento viene applicato sulla copertura con lo scopo di ridurre la dispersione termica comportando notevoli economie di esercizio e sensibili vantaggi in termini di comfort abitativo.
  • Struttura perimetrale con mattoni Poroton-Bio di spessore 30 cm. I muri perimetrali sono realizzati con blocchi in laterizio con superficie perfettamente piana. Questi blocchi hanno un forte isolamento termico poiché sono impastati con argille naturali e attraverso la loro porosità accumulano il calore e lo restituiscono mantenendo una temperatura ambiente ottimale e migliore benessere abitativo.
  • Infissi termici in legno con vetro basso emissivo.Le finestre disperdono mediamente il 20– 25% di calore della casa. Per evitare questa problematica installiamo un infisso con doppio vetro termico basso emissivo altamente coibentante.

Al terzo e ultimo punto di questo articolo lasciamo le nostre conclusioni: il progetto costruttivo che realizziamo si caratterizza per tecniche ed elementi concepiti per la migliore vivibilità dello spazio abitativo.

 

Leggi anche:

Progetti su misura: una panoramica delle nostre realizzazioni
Tecnica costruttiva: vanatggi e differenze tra la casa in legno e quella tradizionale

2016-12-20T09:43:04+00:0010 Ottobre 2016|News|